In un sabato in cui la piscina di Mompiano torna ad essere autentico crocevia della pallanuoto, l’An Brescia scenderà in acqua per il secondo appuntamento del ricco programma e lo farà, alle 18, per vedersela con la Rari Nantes Florentia, per la quindicesima giornata di A1 (completano l’agenda, alle 16, il match di A2 tra Brescia Waterpolo e Crocera, e, alle 19.45, l’incontro Bs Wp – Pallanuoto Como, per il campionato Under 15 maschile). Dunque, dopo tre trasferte consecutive, la squadra di Sandro Bovo si rituffa tra le mura amiche e le intenzioni sono di proseguire con decisione un percorso che ha evidenziato un notevole crescendo di prestazioni: bene, a Roma con la Lazio, un gradino più su, a Casoria con la Canottieri Napoli, per giungere a martedì con la prova di grande carattere e qualità, in casa dei campioni d’Ungheria del Ferencvaros. A Budapest, l’An ha messo in chiaro il valore di una formazione che può tenere testa a qualsiasi avversario e, con una stagione che si fa sempre più nel vivo, ogni partita sarà un’importante occasione per consolidare la fiducia nei propri mezzi. E questo, chiaramente, sarà valido anche dopodomani, quando i biancazzurri si troveranno davanti una Florentia lanciata ai piani alti della classifica (in quinta posizione con 24 punti all’attivo, ovvero con quattro lunghezze di vantaggio sulla settima, l’Ortigia, e quindi in piena zona final six): un avversario di livello da affrontare con tutta la concentrazione necessaria ad avanzare sul cammino di crescita.

«Archiviato il martedì di coppa – dichiara Marco Del Lungo -, la voglia di tutta la squadra è di continuare sulla nostra strada pensando a quello che dobbiamo fare e al miglior modo per farlo: se ci concentriamo su noi stessi, sulle nostre capacità, i risultati si vedono, e la prova in casa del Ferencvaros è solo l’ultimo episodio. Con la Florentia è un’altra importante tappa per portare avanti la nostra filosofia di gioco, rafforzando le nostre convinzioni e amalgamando ancora meglio le nostre individualità».

Dopo il match di sabato, l’An tornerà a ranghi incompleti: lo stesso Del Lungo insieme a Nicholas Presciutti, Zeno Bertoli e Pietro Figlioli, sono stati chiamati per il raduno che, da domenica, il Settebello effettuerà, a Palermo, per preparare la sfida di Europa Cup- World League, contro il Montenegro, attesa martedì sera. Oltre ai quattro azzurri, a mancare sarà anche Mladjan Janovic, convocato per la rappresentativa montenegrina.