Trasferta delicata per l’An Brescia femminile: domenica, alle 14, le ragazze di Edvin Calderara faranno visita al Lerici Sport per la terza giornata del campionato di A2. Sulla strada delle leonesse, dopo l’incontro con il Sori Pool Beach, un’altra neopromossa ma, questa volta, la formazione avversaria non si presenta con un organico completamente cambiato rispetto alla passata stagione, e la sfida si annuncia come uno scontro tra dirette concorrenti per la salvezza. Alle spezzine il vantaggio di aver già mosso la classifica (nel primo turno, la vittoria sulla Promogest di Quartu S. Elena) e di giocare davanti ai propri tifosi, alle biancazzurre la grande motivazione e la voglia di esprimere il proprio potenziale e centrare il primo risultato positivo.

«Il match sarà senz’altro difficile – presenta la partita, coach Calderara -, Lerici è un team ben organizzato che schiera un mix di atlete esperte e giovani, e, come normale che sia, farà di tutto per far valere il fattore campo. Inoltre, pure loro sono una matricola e sarà già un test importante in chiave salvezza: insomma, sarà dura ma noi arriviamo da una condizione in crescita, con una sempre maggiore sicurezza e consapevolezza dei nostri mezzi. Sappiamo di poter confrontarci con chiunque e andiamo a giocarcela a viso aperto: sono sicuro che se entriamo in acqua col giusto atteggiamento mentale, se gestiamo con lucidità alcune situazioni tecniche, possiamo portarla a casa».