Con ancora nove punti in palio prima della conclusione della stagione regolare, l’An Brescia femminile è determinata a dare il tutto per tutto per centrare l’obiettivo della permanenza in A2: il rush finale delle leonesse partirà questa domenica, alle 13, alla piscina di Mompiano, con il match contro la Promogest Quartu S. Elena, incontro valido per la sedicesima, e terz’ultima, gara del torneo tricolore. Per le ragazze di Edvin Calderara, quello di dopodomani, è un appuntamento di vitale importanza, e tutto il gruppo ne è ben consapevole: con nove punti all’attivo, ora, l’An è penultima in graduatoria, avanti di due lunghezze sul Lerici, staccata di una dalla terz’ultima, ovvero la Locatelli, e dietro di sette dalla salvezza diretta, situazione che adesso riguarderebbe proprio la Promogest. Ecco che fare bottino pieno domenica, vorrebbe dire tenersi fuori dalla retrocessione diretta e accorciare la classifica obbligando il team cagliaritano a dover ancora lottare per salvarsi saltando i playout. Biancazzurre a tutta forza, quindi, anche per riscattare il passo falso nello scontro diretto con la Locatelli; tra le fila bresciane è atteso il rientro di Laura Luci (rimasta fuori per alcune settimane, a causa di un incidente stradale), e anche questo servirà a trovare la giusta carica.

«Domenica è una tappa fondamentale in chiave salvezza – presenta la sfida, coach Calderara -: abbiamo bisogno dei tre punti e li vogliamo con tutte le forze. La Promogest è una squadra solida, con un paio di giocatrici di livello, ma anche all’andata abbiamo dimostrato di potercela giocare e solo nel finale di partita siamo stati penalizzati da un poco di esperienza in meno. Adesso, però, siamo cresciuti, sia individualmente che come collettivo, e sono certo che possiamo fare molto bene e conquistare la posta in palio».