Sulla scia dell’oro mondiale conquistato dal Settebello sabato scorso, a Gwangju, domenica, a Burgas (in Bulgaria), la nazionale Under 15 maschile ha centrato il podio ai campionati europei di categoria. Nella rappresentativa guidata da Massimo Tafuro, c’era Nicolò Casanova, talento dell’An Brescia che ha dato il suo prezioso contributo per la conquista di un importante, e prestigioso, terzo posto.

Nella rassegna continentale, gli azzurrini si sono imposti nel girone preliminare con tre vittorie su tre: 13 a 7, il successo sull’Olanda, 12 a 8, la vittoria sulla Georgia, e 11 a 6 la chiusura con la Russia. A proposito di destini (quasi) paralleli, nei quarti di finale, l’Italia ha prevalso sulla Spagna per 6 a 5 dopo i tiri di rigore; in semifinale, contro la quotatissima Ungheria (non a caso, vincitrice del torneo), le calottine azzurre si sono battute con grande onore arrivando sul 4 pari in chiusura della terza frazione, salvo poi cedere per 8 a 6. La sconfitta con i magiari è stata prontamente riscattata nella finale per il bronzo, vinta per 9 a 8 sulla Grecia. Per il giovane Casanova, una grande soddisfazione e un’ottima iniezione di stimoli da trasmettere ai compagni dell’An, in vista delle finali nazionali, sempre della stessa categoria, attese a Ostia, dal 6 al 9 agosto.