L’AN Brescia saluta Budapest con una larga vittoria sul Waspo Hannover. La squadra di Sandro Bovo vince 18-10 scrollandosi così di dosso le due sconfitte consecutive contro Barceloneta e Jadran. I leoni si qualificano terzi nel girone B e a Belgrado il primo avversario sarà lo Jug che ha chiuso al secondo posto il round di Ostia.

Nel primo quarto sono i tedeschi a passare in vantaggio con la rete di Ante Corusic dopo un minuto, ma Edoardo Di Somma pareggia i conti poco dopo. In due minuti poi botta e risposta in vasca con l’Hannover che si porta prima sul 3-2, ma i leoni non demordono e chiudono sul 5-3 il primo parziale.

Cannella e Vlachopoulos aprono il secondo periodo con due reti ravvicinate, ma Muslim e compagni trovano una timida reazione grazie alla doppietta di Darko Brguljan. Lazic poi a fine parziale porta Brescia sul +4.

Il divario si allarga nel terzo tempo in cui l’AN Brescia rifila 6 gol alla compagine tedesca incassandone solamente 2 e nel quarto finale Presciutti e i suoi chiudono la pratica vincendo la partita 18-10.

Questo il commento di Sandro Bovo a fine partita: “Abbiamo bisgono di giocare partite insieme. Oggi si è vista una discreta organizzazione difensiva e l’attacco ha segnato tanti gol, penso sia stata anche una bella partita da vedere. Ora dal punto di vista dell’incrocio in Champions cambia poco arrivare primi o terzi. Tutte le squadre ora sono forti. È stata la prima volta che questo gruppo vive due sconfitte consecutive e sono sicuro che ne siamo usciti ancora più forti”.