L’AN Brescia travolge 17-8 il Circolo Canottieri Ortigia e approda così in finale di Coppa Italia.

Primo quarto travolgente dell’AN Brescia che in difesa ingabbia alla perfezione l’Ortigia dimostrandosi molto concreta in attacco. La squadra allenata da Sandro Bovo apre le marcature con Vincenzo Renzuto dopo appena un minuto, ma Napolitano al volo pareggia i conti poco dopo. Il pressing dei leoni aumenta azione dopo azione e Lazic al centro riporta in vantaggio i suoi. A 5 minuti dal termine è Vlachopoulos ad allungare in situazione di uomo in più e in sequenza le reti di Cannella, Dolce e Di Somma fissano il 6-1. A meno di un minuto dalla fine Rocchi interrompe il digiuno dell’Ortigia, ma Lazic ristabilisce il +5 con il 7-2 in uomo in più.

Il ritmo difensivo continua a rimanere alto anche nel secondo quarto in cui l’AN Brescia trova subito il gol grazie ad Alesiani. In situazione di uomo in più Lazic cala la tripletta con la rete del 9-2. Anche l’Ortigia prova a sfruttare le superiorità e lo fa con i fratelli Condemi che firmano il temporaneo 9-4, prima che Jokovic chiuda i conti ad un minuto dalla fine del parziale.

Ancora 3 gol nel terzo quarto per l’AN Brescia che gestisce il vantaggio con la solita attenta difesa  che lascia pochi spazi all’Ortigia. È il capitano Christian Presciutti ad aprire le marcature all’inizio e Jokovic dopo due minuti spara un missile da due che non lascia scampo a Tempesti. Gitto a 3 minuti dalla fine porta i suoi sul 13-4 e nel finale i gol di Rossi e Ferrero accorciano le distanze sul 13-6.

Nel quarto ed ultimo parziale i leoni siglano quattro gol rispettivamente con Di Somma, Alesiani, Vlachopoulos e Renzuto, mentre nell’Ortigia le uniche reti sono quelle di Di Luciano e Gallo. L’AN Brescia batte 17-8 l’Ortigia e domani si giocherà la finalissima contro la Pro Recco.

Così Sandro Bovo a fine partita: “Abbiamo giocato bene, nella seconda parte forse abbiamo preso qualche tiro che potevamo evitare, ma si vede che la squadra aveva voglia di giocare  e domani ce la giochiamo contro i campioni”.

Questo invece il commento di Marco Del Lungo: “Fin dall’inizio abbiamo dimostrato il nostro valore imponendo il nostro gioco. Nella seconda metà di gara abbiamo allentato la pressione, però ci sta dopo un vantaggio così ampio. Domani sarà una partita che giocheremo con più consapevolezza nelle nostre forze e possiamo arrivare all’obiettivo tranquillamente”.