Finisce in parità il primo match europeo dell’AN Brescia. La squadra di Sandro Bovo impatta 10-10 contro gli ungheresi dell’OSC al termine di una partita incerta fino all’ultimo.

Nel primo quarto è l’AN a passare in vantaggio grazie alla rete di Luongo a cui segue il rigore vincente di Renzuto. Manhercz poi dimezza lo svantaggio per i suoi, ma Di Somma ristabilisce ancora una volta le due lunghezze di vantaggio.

Sul finale di tempo i magiari pareggiano i conti grazie alla doppietta di Burian.

In apertura di secondo quarto Manhercz firma il sorpasso e Di Somma, in superiorità, prova a tenere lì gli avversari. Le due squadre poi danno inizio ad una botta e risposta che si traduce, al cambio vasca, nel 7-5 per la squadra di Budapest.

Nel terzo periodo l’OSC prova a tenere a distanza la squadra di Bovo, ma nel quarto periodo i leoni si compattano riuscendo nella rimonta. A 5’’ secondi dalla fine infatti Renzuto pesca il gol del 10-10 che riacciuffa gli avversari ed evita il ko ai leoni.

Queste le parole di Sandro Bovo dopo il pareggio: “Secondo me abbiamo fatto un’ottima partita oggi. Sicuramente abbiamo commesso errori e questi ci sono costati qualche gol, soprattutto nella parte centrale con tre palle perse che hanno aperto a tre contropiedi. Mi è piaciuta però la grinta, eravamo sotto di 3 gol a 3 minuti dalla fine e abbiamo ripreso una partita non facile”.

Così Luongo a fine match: “Oggi ci è mancato sicuramente un punto di riferimento come Lazic. In vasca si sono viste cose buone e altre meno, ma siamo all’inizio e match così ci aiutano soltanto a migliorare. Tra le cose più positive c’è sicuramente quelle di non aver mollato per centrare il pareggio”.